#Sicurezza

L'impatto sulla sicurezza

Le azioni strategiche contenute negli 11 indirizzi programmatici aggregate trasversalmente per l’impatto, l’interesse o la valenza che hanno sul tema sicurezzaUna lettura che completa la visione di governo della città, insieme a quella degli indirizzi programmatici.

Il concetto di sicurezza ha avuto per l’amministrazione una dimensione più ampia di quella delle sole funzioni di controllo e presidio. Oltre a queste, si riconducono alla sicurezza gli interventi tesi a curare il decoro e la manutenzione di strade, piazze e infrastrutture; la riqualificazione degli spazi in disuso restituiti alla comunità; una visione di sviluppo policentrico che investe nelle periferie; l’illuminazione e la vitalità di tutti questi luoghi.

Tenere vive le strade : sviluppare le Reti di associazioni delle attività commerciali e di somministrazione per coniugare le esigenze di tenere vive le strade con la lotta alle situazioni di degrado e di abbandono degli spazi pubblici; il primo antidoto all’insicurezza è ricreare un tessuto sociale che veda i residenti soggetti attivi. Con lo scopo di valorizzare alcune zone della città sono stati approvati con atti del 2016 e 2017 degli accordi di collaborazione con Associazioni-Accademie per sviluppare dei progetti di “Cantieri Creativi” mirati all’espressione artistica di street artistis sugli spazi di cantiere.
Con la collaborazione dell’Associazione Via Maggio sono stati realizzati nel maggio 2016 due murales sulle pareti dei fabbricati laterali prospicenti l’ingresso alla tribuna del campo di calcio La Laurenziana aventi come obbiettivo la comunicazione del valore etico ed educativo dello sport .
Un recente murales (nov.2017) è stato realizzato da un’artista afgana sulla facciata dell’Istituto tecnico superiore L.Da Vinci: l’opera pone l’attenzione sulla violazione dei diritti umani delle donne in Afganistan, lanciando però sempre un messaggio di speranza, in questo caso rappresentato dalla musica.
E’ stato inaugurato nel giugno 2016 il murales realizzato da un artista presso la scuola Anna Frank coinvolgendo gli alunni del plesso.
Mercato di S. Lorenzo: nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’intera area, vede il rafforzamento del presidio della Polizia Municipale, volto a garantire il contatto di prossimità in un punto di aggregazione cittadina rilevante, effettuando un controllo esteso a tutta la zona per scongiurare e contrastare la vendita abusiva e tutti gli eventuali fenomeni illeciti. Prosegue l’impegno della Polizia Municipale nel presidiare l’ area oggetto di intervento sia con controlli alle attività regolarmente autorizzate che con il contrasto all’abusivismo commerciale; numerosi sono i sequestri effettuati negli anni, per il 2015 n. 151 sequestri e n. 5.752 pezzi sequestrati; nel 2016 n. 127 sequestri e n.7.277 pezzi sequestrati, nel 2017 n. 161 sequestri e n. 8.609.
Nel 2014 a seguito della pedonalizzazione di Piazza San Lorenzo e Canto dei Nelli, con lo spostamento del Mercato in piazza del Mercato Centrale,la Polizia Municipale, ha effettuato il presidio dell’area interessata al fine di tutelare la nuova area pedonale e prevenire negli spazi resi liberi l’abusivismo commerciale o occupazioni abusive di suolo pubblico da parte degli esercenti la somministrazione di alimenti e bevande sia con postazioni fisse che pattuglie itineranti. Inoltre sono stati svolti controlli mirati anche alle attività commerciali in sede fissa presenti nella zona interessata. All’interno del mercato di San Lorenzo è presente un presidio formato da 6 agenti che effettuano controlli sulle soste nell’area pedonale e nelle strade adiacenti all’area interessata.
Costruire tavoli di lavoro con associazioni di categoria, rappresentanti CDO, rappresentanti associazioni, residenti, Prefettura, Questura, al fine di definire un protocollo di impegni e di regole certe possa dar vita a comportamenti e attività dirette a mantenere e/o dar vita a spazi pubblici e ad attività imprenditoriali commerciali, culturali, di somministrazione armonizzate con le esigenze dei residenti Vari tavoli di lavoro che hanno visto la partecipazione delle principali istituzioni e stakeholders coinvolti nella conservazione e valorizzazione del patrimonio UNESCO e il percorso partecipativo nell’ambito delle Maratone dell’Ascolto hanno portato alla approvazione del regolamento Unesco nel 2016 e alla sua modifica nel 2017. Confronto permanente con le categorie imprenditoriali. Attivazione di tavoli di ascolto e confronto con associazioni di categorie e residenti sui possibili ulteriori sviluppi della norma di tutela del Centro storico Unesco, grazie al progetto Pure Cosmos.
Realizzazione di applicazioni per telefonia mobile che favoriscano la segnalazione di situazioni di degrado e pericolo e la percezione di sicurezza con la condivisione di informazioni e riferimenti per i cittadini, i residenti e i turisti Il Comune è partner di un progetto europeo “City Coop”, avviato nel 2015 con conclusione nel 2018, che ha l’obiettivo di coinvolgere cittadini e forze dell’ordine in uno scambio di informazioni e avvisi e anche con la creazione di una piattaforma per lo sviluppo di metodologie di problem solving. Il progetto fiorentino, che verte sullo sviluppo e introduzione di una applicazione per smartphone e portali on-line, diventa strumento irrinunciabile per il dialogo e il confronto tra i cittadini e Pubblica Amministrazione in un’ottica di multicanalità, E’ stato quindi presentato al personale coinvolto nella sperimentazione.
La attuale tappa del progetto prevede il coinvolgimento di cittadini in gruppi di discussione per esplorare come l’App risponda ai requisiti e testarne le potenzialità. Successivamente essa verrà sperimentata su un campione di persone per realizzare la versione definitiva. Gli incontri si svolgeranno a Firenze e nelle altre città coinvolte nel progetto
Rivisitazione e aggiornamento del sito web della Polizia Municipale adeguandolo alla normativa sulla trasparenza delle pubbliche amministrazioni e rendendolo più fruibile e di immediato utilizzo alla cittadinanza Nel 2015 si è provveduto alla pubblicazione in rete del nuovo sito per la Polizia Municipale, in linea con le direttive dell’Amministrazione e la normativa sulla trasparenza, utilizzando una nuova forma grafica e con contenuti volti a renderlo più fruibile e di immediato utilizzo alla cittadinanza
Agire in continuità con il recente accordo di collaborazione siglato tra forze dell’ordine e istituti di vigilanza privata per unire le energie su prevenzione, osservazione e segnalazione al fine di raggiungere un obiettivo comune: la sicurezza di tutti. Nel 2014 e nel 2015  è stata confermata la convenzione con l’A.N.V.U.P. (polizia municipale in pensione) per il telefono antitruffa rivolto agli anziani. Approvato il progetto “Firenze Vivibile” con delibera di Giunta, a dicembre 2015, a seguito del quale, dall’anno 2016 è stata ampliata la convenzione con l’A.N.V.U.P.  ed approvata e resa operativa la convenzione con l’A.N.C. (associzione nazionale carabinieri) per il controllo del territorio con particolare riferimento alla cura dei turisti presenti in città. Nel 2017 sono stati predisposti gli atti per ampliare il numero delle associazioni aderenti al progetto “Firenze Vivibile” coinvolgendo le seguenti associazioni: Fratellanza Popolare di Peretola, Bianchi di S. Spirito e Humanitas Firenze.
Progetto “DAVID”: il Comune di Firenze con la Polizia Municipale, le altre Direzioni coinvolte e i vari stakeholders, contribuisce alla realizzazione di un pacchetto di azioni interdisciplinari per la sicurezza stradale, in ambito di controlli, infrastrutture, educazione e legislazione Il progetto DAVID si pone lo scopo fondamentale di ridurre l’incidentalità stradale. Coinvolge sia la Polizia Municipale che le Nuove Infrastrutture e mobilità quest’ultima per gli interventi atti a migliorare la sicurezza stradale come quello tutt’ora in corso del “Safety Review” in via Pistoiese. Interessa anche la parte educativa con incontri nelle scuole di ogni ordimne e grado grazie all’esperienza della sezione vigilanda che nell’ambito di questo progetto ha coInvolto 7.196 ragazzi nell’anno scolastico 2015/2016 e 7.136 in quello 2016/2017, .
Predisporre posti di controllo finalizzati alla repressione dei comportamenti illeciti tenuti nella conduzione dei veicoli, con particolare riferimento alla guida in stato di ebbrezza In tutto il periodo di riferimento vi è stato un consistente impegno della polizia municipale per il controllo della sicurezza stradale. In particolare nel 2016 sono stati effettuati:
Posti di controllo n. 911- Veicoli controllati n. 8142 – Violazioni contestate n. 2895 – Pre-Test Alcool n.2797 Nel 2017 sono stati effettuati: n. 581 posti di controllo – Veicoli controllati n. 5427 – Violazioni contestate n. 1758 – Pre test alccol n.1646
Verranno avviate nuove modalità operative che, grazie a nuove tecnologie di supporto strumentali, permetteranno il miglioramento del servizio di rilevazione a distanza di violazioni al Codice della Strada, mirato ad accertare, oltre alle soste irregolari, violazioni diverse e di altrettanta rilevanza in termini di sicurezza stradale (quali la circolazione con assicurazione scaduta, con veicoli provento di furto) ed in materia di antievasione (circolazione con veicolo sottoposto a fermo fiscale, circolazione con veicolo immatricolato all’estero) Dopo un periodo di sperimentazione è stato attivato nel 2016 il controllo sui veicoli attreverso lo strumento innovativo dello scout speed installato nelle macchine della Polizia Municipale. Consente la rilevazione di infrazioni, quali la sosta in doppia fila o l’eccesso di velocità e permette anche la verifica della regolarità dei documenti in possesso del proprietario del veicolo. Nel 2017 il dispositivo è stato esteso anche per multare le auto in sosta nelle strade interessate dalla pulizia mensile

Costituire il Comitato dei Presidenti di Quartieri presieduto dal Sindaco, orecchie e voce sul territorio su temi come partecipazione, sicurezza, servizi al cittadino. Periodicamente la Giunta comunale sarà portata nei quartieri E’ stato istituito il Comitato dei Presidenti di Quartiere presieduto dal Sindaco, che si riunisce periodicamente per affrontare i temi di maggior impatto sul territorio. Varie sedute della Giunta comunale si sono tenute presso le sedi dei Quartieri, con momenti aperti alla cittadinanza per un confronto sui principali temi di interesse.
Sviluppare percorsi partecipativi che coinvolgano cittadini ed associazioni interessate, riprendendo i temi dei “100 luoghi” e non solo, finalizzati a definire gli obiettivi della realizzazione degli interventi sul territorio e della progettazione Dal 2015 sono state organizzate le Maratone dell’Ascolto, migliorandone via via il successo in termini di partecipazione e sviluppando strumenti per l’efficace e continuativo monitoraggio dei feedback delle Maratone stesse.
Si ricorda per il 2016: “Le Cascine di Firenze: la città nel parco” del 27 febbraio, “I Ciompi. Tra piazza e mercato” del 24 maggio, “Cultura -Organizzare, promuovere e produrre: sfide e opportunità per il sistema culturale fiorentino” del 22 ottobre.
Si è dato, inoltre, avvio ad una attività di monitoraggio periodico delle azioni poste in essere dall’Amministrazione sui temi affrontati nelle Maratone dell’Ascolto, costituendo in tal senso una prima positiva esperienza la rendicontazione effettuata sui risultati ottenuti a seguito della Maratona sul tema “Firenze patrimonio Unesco – Per il piano di gestione di Firenze patrimonio mondiale”, svoltasi nel 2015.
Piano Strategico Città Metropolitana Il 5 aprile 2017 il Consiglio Metropolitano ha approvato il Piano Strategico della Città Metropolitana di Firenze. Per la sua realizzazione è stato costituito un Comitato Promotore al quale hanno partecipato Università, Camera di Commercio ed Ente Cassa di Risparmio di Firenze insieme alla Città Metropolitana. Il lavoro è stato guidato da un percorso partecipativo di ampio respiro che si è affiancato al Comitato Scientifico.

Estate metropolitana: Festival “Estate Fiorentina 2017”, la rassegna estiva cittadina, rappresenta una grande opportunità per la promozione della città in Italia e all’estero e per la valorizzazione delle realtà culturali presenti sul territorio grazie alla pluralità di eventi a carattere culturale, artistico, di spettacolo e di intrattenimento che sono realizzati.
Partendo dalle positive esperienze delle precedenti rassegne, nel 2017 si è sviluppata maggiormente la qualità artistico-culturale dei progetti attraverso criteri premianti in fase di predisposizione di avviso pubblico.
L’Amministrazione Comunale, al fine di una più efficace programmazione, ha previsto l’anticipazione della fase di pubblicazione dell’avviso rispetto agli anni passati. Inoltre, nell’avviso di selezione sono previsti alcuni spazi e luoghi periferici e meno conosciuti dalla cittadinanza da valorizzare con una programmazione artistico culturale.E’ stato previsto inoltre un incremento delle risorse economiche stanziate su apposito capitolo di bilancio. Oltre ai progetti selezionati da apposita commissione, alcuni progetti specialihanno arricchito artisticamente la rassegna.
Alla nutrita programmazione estiva, infine, si uniscono le attività artistico-culturali e ricreative realizzate all’interno degli spazi estivi assegnati
durante il periodo primaverile-estivo, con annesso servizio di ristoro accessorio. Tali attività appartengono al novero delle iniziative finalizzate
alla valorizzazione, rivitalizzazione e qualificazione di alcuni spazi pubblici cittadini e del patrimonio culturale anche al fine, attraverso
un costante presidio degli spazi assegnati, di prevenire e limitare situazioni di degrado.
Progetto Forte di Belvedere  

Approvazione del regolamento urbanistico Il Regolamento Urbanistico e la contestuale variante al Piano Strutturale sono stati definitivamente approvati dal Consiglio Comunale in data 02.04.2015 (deliberazione n.25). A distanza di poco più di due anni è stata approvata la prima variante di manutenzione (luglio 2017), per lo più di carattere normativo, per permettere una più agevole operatività dello strumento. Il Regolamento Urbanistico è stato inoltre variato per accogliere l’intervento di messa in sicurezza idraulica del torrente Mensola e per l’adeguamento al Piano di Gestione Rischio Alluvioni successivamente intervenuto. Una variante puntuale è stata approvata per consentire la modifica dell’assetto del centro sportivo ACF.
Accompagnare il processo di rigenerazione urbana che si avvierà con gli interventi, previsti nel RU, di riqualificazione pubblica e mantenere la regia di quelli privati attraverso i piani attuativi ed i permessi a costruire convenzionati, consentirà l’effettivo sviluppo e miglioramento delle aree e dei servizi pubblici a beneficio dei cittadini Il processo di rigenerazione urbana, come descritto ed articolato all’interno delle previsioni di RU, è stato avviato e variamente condotto con riferimento alle seguenti aree per le quali è qui fornita una sintetica descrizione di stato:
AT 12.20 Repubblica: la convenzione èstata sottoscritta il 28.07.2015
AT 08.03 Ex Lazzi: la convenzione èstata sottoscritta l’11.11.2015
AT 01.05 Piazzuola: la convenzione èstata sottoscritta l’14.12.2015
AT 12.15 Lavagnini: la convenzione èstata sottoscritta il 10.02.2016
AT 12.39 Cerretani: la convenzione èstata sottoscritta il 24.10.2016
AT 06.01 Ex Inps: la convenzione èstata sottoscritta il 10.08.2016
AT 03.02 Campeggio Rovezzano: la convenzione è stata sottoscritta il 7.12.2016
AT 12.08 Ex Inarcassa:la convenzione è stata sottoscritta il 06.02.2017
AT 12.21 San Firenze: procedimento di approvazione del piano di recupero concluso in data 20.09.2017 con efficacia conseguita in seguito a pubblicazione sul BURT n. 38 di pari data del relativo avviso
27 sono inoltre i piani attuativi /di recuoero in istruttoria /da convenzionare (ATa 08.10 Ex Officine Grandi Riparazioni,AT03.05 Ex Enel Campofiore,AT 02.02 Sercambi,AT 03.26 Impianti Sportivi Dalla Chiesa 2,AT 04.02 Impianti Sportivi Carraia ,AT 08.01 Baracca Ferrovia,AT 10.22 Perfetti Ricasoli,AT 11.02 Ex Cerdec,
AT 12.11 Ex Teatro Comunale,ATa 12.26 Romito,AT 03.03 Erbosa,AT 12.01 Bufalini,AT 12.12 Ex Telecom
Masaccio, AT 10.03 Ex Panificio Militare, AT 12.18 Parcheggio Fonderia,AT 09.04 Ex Gover,
AT 12.24 Zanella,AT 12.04 Demidoff,AT 05.01 Conventino Nuovo,AT 08.04 Ex Manifattura Tabacchi,
AT 03.04 Ex Deposito Tram,AT 11.05 Quarto,AT 01.03 La Querce,AT 12.44 Portinari Salviati).
Avviare la trasformazione di oltre 700.000 metri quadrati di contenitori in cerca di una nuova funzione per farne spazi per residenza, housing sociale, servizi, coworking opportunità di lavoro, ma anche progetti di insediamento in città di funzioni legate all’industria creativa, all’economia della conoscenza e all’innovazione Sono complessivamente 313.464,72 i mq di superficie utile lorda in trasformazione da AT convenzionate e in istruttoria/da convenzionare.
Avviare la riconversione delle caserme che finalmente saranno restituite alla città, ma anche completare gli interventi a San Salvi per farlo diventare il “polo della memoria”, un luogo simbolico da restituire alla città per farne uno spazio culturale, abitativo e di nuova socialità. E’ stato definito un accordo con il Ministero della Difesa per la valorizzazione delle Caserme e la cessione gratuita al Comune della Caserma Gonzaga ex Lupi di Toscana. La valorizzazione è stata effettuata e la Gonzaga acquisita.
Sono in corso di attuazione gli interventi per la valorizzazione di alcuni complessi quali: Caserma Cavalli che sarà destinata a incubatore, hub digitale e centro interazione e la ex Caserma Redi candidata ad ospitare l’hub europeo del progetto “E-RIHS”
European Research Infrastructure for Heritage Science, un’infrastruttura di ricerca distribuita in modo capillare in Europa per condurre ricerche di alto livello sui temi della “scienza applicata al patrimonio culturale, naturale e archeologico”, con l’obiettivo di migliorarne e innovarne le tecniche di conservazione.
Sono stati svolti concorsi di idee propedeutici alla riconversione delle ex caserme Gonzaga (Lupi di Toscana), Vittorio Veneto, Ospedale militare San Gallo. Per l Gonzaga completata la preselezione; per la VIttorio Veneto, pur essendo intervenuti nel dicembre 2016 gli esiti del concorso, il Comune è ancora in attesa della documentazione tecnica per espletare la procedura di verifica di assoggettabilità a Valutazione
Ambientale Strategica.
Per la caserma S. Gallo il concorso si è chiuso nel marzo del 2017 ma non sono stati ancora ricevuti gli esiti.

Il Polo della Memoria sarà realizzato all’EX3 di Gavinana dove sarà installato il Memoriale Italiano di Auschwitz, chiuso al pubblico dal 1981
e già trasportato a Firenze con la collaborazione di ANED, MIBACT e Regione Toscana.
Sarà anche previsto uno spazio museale dedicato alla Resistenza.
🔶
Consolidare il progetto di riordino del mercato di S. Lorenzo attraverso il coinvolgimento degli operatori, residenti, associazioni di categoria La gestione della applicazione della delibera di Giunta Comunale n. 413/2014, riguardante la sistemazione del Mercato di San Lorenzo, è stata attuata nel corso del 2015 tramite approvazione della graduatoria degli operatori di commercio su area pubblica per la scelta dei posteggi nell’ambito della riorganizzazione dei mercati turistici “SanLorenzo” e “Madonna degli Aldobrandini”. La graduatoria e le conseguenti scelte dei posteggi hanno efficacia fino all’emanazionedei bandi di applicazione della direttiva Bolkestein .
Nel 2014-2015 è stato attivato un presidio della Polizia Municipale nell’area di San Lorenzo, per garantire il contatto di prossimità in un punto di aggregazione cittadina rilevante, con controlli a tutta la zona non solo per scongiurare e contrastare la vendita abusiva, ma anche eventuali altri fenomeni illeciti.
Nel 2016, onde valorizzare il ruolo dei Consorzi degli operatori dei Mercati coperti, sono state concordate e sottoscritte convenzioni sia per il mercato di San Lorenzo che per Sant’Ambrogio, affidando ai Consorzi stessi la gestione e valorizzazione delle strutture citate.
Tali convenzioni sono state rinnovate per l’anno 2017.
Dare un nuovo volto a Piazza dei Ciompi tramite il restauro della piazza ed il mantenimento del mercato antiquario Nel 2016 il progetto di riqualificazione di Piazza dei CIompi è stato al centro di una maratona dell’ascolto. Nel corso del 2017 sono iniziati i primi lavori di riqualificazione dell’areai ( rifacimento dei marciapiedi di Borgo Allegri in pietra e della carreggiata in asfalto, rifacimento del marciapiede di via Buonarroti in pietra e riqualificazione carreggiata con ripristino delle pietre danneggiate, interventi all’interno del Giardino del Gratta dove sarà collocato un fontanello di acqua alta qualità. Il tutto per un investimento di 447mila euro). E’ stato approvato in agosto 2017 dalla Giunta il piano integrato per la riqualificazione del quartiere di Sant’Ambrogio che delinea i prossimi passi dell’intervento di riqualificazione di piazza dei Ciompi lanciando la fase di progettazione del giardino e confermandone al tempo stesso la funzione mercatale. Piazza dei Ciompi avrà infatti una nuova area verde centrale con intorno le postazioni per realizzare fiere e mercati.
Promuovere la riqualificazione della Manifattura Tabacchi e dell’area Leopolda ferroviaria, Ex Officine Grandi Riparazioni Porta al Prato Manifattura Tabacchi: grazie anche alla promozione effettuata dall’Amministrazione Comunale il complesso è stato acquisito da un fondo internazionale che,dopo aver effettuato un workshop con professionisti del settore immobiliare, ha definito la soluzione progettuale del piano di recupero.
Area Leopolda: a seguito della escussione della polizza fideiussoria a garanzia delle opere di urbanizzazione di cui al Piano Urbanistico Esecutivo , per il fallimento della CEPA Spa, il Comune sta completando alcune opare di urbanizzazione (giardino via Ponte alle Mosse).Dopo l’abbattimento della palazzina ex Enel proseguono le opere di urbanizzazione per l’area Leopolda vicino a Porta al Prato (PUE Paisiello). La viabilità è migliorata grazie alla apertura della prosecuzione di via Gui su via Paisiello. In corso definitiva sistemazione di piazza Bonsanti e il completamento del parcheggio interrato da 80 posti, di cui la metà passeranno al Comune).
Ex Officine Grandi Riparazioni Porta al Prato: concluso l’accordo preliminare necessario per l’approvazione del Piano di recupero del complesso. Attualmente il soggetto proprietario ha in corso le procedure per la vendita del complesso.
Riqualificare la Fortezza Da Basso Nel 2015 sono stati approvati dall’Amministrazione il piano di recupero e il progetto preliminare per implementare la ricettività e l’attrattività della struttura come polo fieristico e per la sua conservazione,
Sottoscritto a ottobre 2016 l’ “Accordo Fortezza Da Basso Firenze” tra Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Camera di Commercio di Firenze. Sempre nel 2016 completato l’aggiornamento catastale e richiesto il nulla osta alla Soprintendenza. E’ stato approvato in linea tecnica a inizio 2017 il progetto definitivo per l’incremento delle dotazioni fieristico-congressuali (r la demolizione e ricostruzione del padiglione Cavaniglia, la rifunzionalizzazione e implementazione delle altre strutture e la realizzazione del nuovo padiglione Bellavista) per un importo di 142.300.000,00 euro. Gli interventi in ambito monumentale hanno previsto anche la creazione di un percorso turistico-museale aereo che permetta di accedere al camminamento di ronda posto sulla sommità della cortina muraria
Recuperare l’Ex Gasometro di San Frediano Approvata nel regolamento urbanistico la nuova destinazione del complesso che prevede l’utilizzazione di tale area anche come piccolo parcheggio meccanizzato. Tale ipotesi non ha suscitato interesse. Nel frattempo l’Amministrazione Comuale ha attuato interventi quali la riqualificazione e chiusura della tettoia per consentire la migliore fruibilità. Sono stati inoltre assegnati in concessione di valorizzazione alcuni complessi adiacenti all’ex Gasometro, oroginariamente abbandonati quali il S. Rosa bistrot.
L’Amministrazione Comunale ha ricevuto proposta per l’utilizzo del complesso che sta valutando.
🔶
Ampliare il numero dei beni sui quali attrarre l’interesse del privato per il restauro e le azioni conservative Progetto FLIC – Florence I Care e piano di finanziamenti al restauro e azioni conservative tramite Art Bonus.
Nel corso del 2017 è stata espletata e conclusa la revisione del sito web dedicato alla promozione delle esperienze di partnerariato pubblico-privato con la riunificazione delle azioni di sponsorizzazione e di erogazione liberale all’interno di un unico portale di comunicazione con il cittadino. In tale ambito sono state riorganizzate le categorie di beni culturali suscettibili di restauri con il coinvolgimento del provato con l’ampliamento delle specifiche tipologie (chiese, palazzi, tabernacoli, etc.) e la revisione dell’elenco di sponsorizzazioni oggetto di specifico avviso annuale. Sono state, infine, avviate le prime esperienze di “adozione” dei monumenti finalizzate a garantire la manutenzione periodica dei beni post restauro, a partire dalla Fontana collocata nel cortile di Michelozzo.

Realizzazione nuovo parcheggio scambiatore Villa Costanza A giungno 2017 è stato inaugurato a Scandicci il parcheggio scambiatore di Villa Costanza, la prima struttura in Italia che permette la sosta direttamente dall’autostrada per utilizzare la tramvia e raggiungere il centro di Firenze in meno di mezz’ora. L’opera è stata realizzata da Autostrade per l’Italia in 12 mesi dalla disponibilità delle aree e con un investimento di oltre 16 milioni di euro
Realizzazione degli interventi per migliorare la fluidità della circolazione e la sicurezza stradale quali le intersezioni Magellano Panciatichi, Silvani San Felice ad Ema, Fabbroni Vittorio Emanuele; la messa in sicurezza percorso pedonale di Via del Guarlone, la sistemazione definitiva dell’intersezione Panciatichi Antognoli – Realizzare Safety Review della Via Pistoiese – Realizzare la rotatoria di Via Minervini Safety Review della Via Pistoiese: la Giunta nel 2016 ha ri-approvato il progetto esecutivo “Interventi per la sicurezza stradale SAFETY REVIEW progetto David – Via Pistoiese” in considerazione dell’incremento del quadro economico determinato dall’inserimento nel progetto di nuovi interventi sulla pubblica illuminazione ed impiantistica semaforica per la messa in sicurezza della strada. A fine 2016 è stata avviata la procedura di aggiudicazione dei lavori conclusa nel 2017 e dal 22 agosto 2017 sono stati avviati i lavori dell’intervento.
Intervento sicurezza stradale Rotatoria Magellano–Panciatichi: lavori conclusi nel 2016
Rotatoria MInervini: sono in corso i lavori; Rotatoria di Via Bugiardini: lavori in fase di completamento.
Realizzati al 2015 gli interventi di messa in sicurezza intersezione San Felice ad Ema, via del Guarlone, intersezione Panciatichi – Antognoli
Manutenzione ordinaria e straordinaria di strutture stradali (ponti, viadotti, muri) con particolare riferimento alla passerella sull’Arno Cascine Isolotto E’ stato completato l’intervento di riqualificazione della passerella dell’Isolotto che ha previsto, oltre a interventi di miglioramento strtutturale, la sostituzione integrale della campata centrale.E’ stato altresì approvato il progetto definitivom della nuova passerella tra Isolotto e Viadotto all’Indiano. Tale intervento è stato finanziato con fondi del Piano Periferie Città Metropolitana . Si prevede l’appalto nel 2018
Riqualificare e ampliare gli impianti di illuminazione pubblica E’ stato redatto il progetto di ampliamento della pubblica illuminazione su tutti i tratti urbani nei quali è necessarrio tale servizio. Il progetto è stato finanziato con il bando Periferie Città di Firenze. Firmata la convenzione si procederà con indizione della gara.
Sostituire progressivamente i corpi illuminanti tradizionali con i LED 2016 (PON Metro) : avviate le procedure di
affidamento degli interventi di riqualificazione per efficientamento ipianti di pubblica illuminazione
Apparecchi già installati a tutto il 31/12/2016: 2.809 (FUORI PON)
Apparecchi sostituiti dal 01/01/2017 al 30/09/2017 e già installati: 1.889 (FUORI PON)
Realizzare progetti pilota per una rete di illuminazione intelligente in grado di gestire funzioni di telecontrollo, videosorveglianza, monitoraggio ambientale, connettività wifi, etc. Tra gli interventi più significativi si segnala quello realizzato alle Cascine ovvero il nuovo impianto di illuminazione adattiva realizzato nel Viale delle Catena.
Implementazione del sistema delle telecamere cittadine e degli apparati di registrazione e controllo ad esso connessi Sono in corso di redazione i progetti definitivi per l’implemenntazione del sistema di videosorveglianza dotato anche di nuove tecnologie quali il riconoscimento facciale per un importo di oltre 4 milioni di euro prevalentemente finanziato con il Patto per Firenze.
Pedonalizzazione di Piazzale Michelangelo, Piazza del Carmine e Campo di Marte Viale Paoli Pedonalizzazione Piazzale Michelangelo: fatta. Piazza del Carmine : pedonalizzazione fatta ed è in corso la riqualificazione della piazza. Per Campo Marte-viale Paoli l’intervento è stato rinviato conciderato il mantenimento Stadio Artemio Franchi. 🔶
Realizzazione linee tramviarie due e tre La linea 2 – Peretola – Piazza dell’Unità d’Italia (Progetto Esecutivo Revisionato approvato con D.G.C. 110 del 16.04.14) e la l linea 3.1- Careggi – Firenze S.M.N. (Progetto Esecutivo Revisionato approvato con D.G.C. 110 del 16.04.14) sono in fase di cantiere.
La cantierizzazione prevede in totale 850 giorni (2 anni e 4 mesi) per la Linea 2 e 1198 giorni (3 anni e 3 mesi) per la Linea 3.1.
E’ in via di definizione la progettazione relativa alle estensioni del sistema tranviario verso la zona Sud-Est della città attualmente rappresentate dalla Linea 3.2 (approvato Progetto Preliminare).

Realizzazione del giardino nell’area dell’ex Meccanotessile e del giardino dell’Iris ristrutturato, insieme al nuovo parco Luzzi nell’area che sarà liberata dal campeggio del Piazzale Michelangelo. Completamento del verde pubblico e sportivo all’Argingrosso, al fine di concretizzare, il parco urbano più grande d’Europa: unica area verde di 340 ettari che si estende dalle Cascine fino all’Argingrosso Il giardino nell’area dell’ex Meccanotessile è stato inaugurato a ottobre 2016. Si tratta di un’area di 6mila metri quadrati recuperata a giardino grazie ad un investimento dell’amministrazione di 1milione e 600mila euro.
A ottobre 2015 sono stati conclusi i lavori giardino dell’IRIS. L’area occupata dal campeggio del Piazzale Michelangelo è stata liberata.
Argingrosso: il Comune ha partecipato favorevolmente a bando per la realizzazione del sistema Ciclopista dell’Arno-Sentiero della Bonifica, che mira alla realizzazione di un percorso ciclabile lungo l’Arno, dalla sorgente alla foce, per complessivi 432 chilometri.
Nel luglio 2017 l’ inaugurazione della nuova pista ciclabile lungo la riva sinistra dell’Arno, tra il Lungarno dei Pioppi, i giardini dell’Argingrosso e il Ponte dell’Indiano e poi fino alla confluenza con la Greve. Si tratta di una lunga ‘strada bianca’ che è anche una sorta di grande anello ciclopedonale che collega l’Argingrosso alle Cascine da un lato e dall’altro si ricongiunge col ponte della tramvia. L’intervento è stato finanziato nell’ambito del programma regionale relativo al Sistema integrato ciclopista dell’Arno – Sentiero della bonifica dalla Regione Toscana.
Il costo totale è di 370 mila euro. La lunghezza dei due lotti è di circa tre chilometri. Nel 2017 inserita tra gli investimenti la realizzazione dello skate park e riqualificazione del parco.
La Regione Toscana incrementerà la dotazione arborea nell’ambito dell’Accordo di Programma Bosco della Pian
Completato il progetto di messa in sicurezza permanente di parte del Sito ARGINGROSSO-LE ISOLE (area interna-giardino comunale)
con avvio del piano di monitoraggio triennale.
Nuove APP per vivere i parchi Realizzata la app Walking City con contenuti in prossimo aggiornamento: lanciata la app Cascine Park . Nell’ambito PON Metro avviate nel 2017 due azioni: Sistema Informativo Verde Pubblico e mappatura dati georeferenziati sul verde e i parchi, che produrranno contenuti aggiornati
Realizzazione giardini Pozzi di Mantignano In questo momento nessun intervento in programmazione. Stiamo tentando di accedere a finanziamenti europei per recuperare l’area,

Promozione della pratica sportiva in sicurezza: diffusione dei defibrillatori negli impianti sportivi Sono stati installati defibrillatori in tutti gli impianti sportivi comprese le palestre scolastiche.
In collaborazione con il Comune e con il 118 sono stati installati 10 defibrillatori pubblici , l’ultimo in Piazza della Repubblica (dall’associazione ‘Firenze ci sta a cuore’ e dall’associazione ‘Nicco Testini’).
Interventi sugli impianti sportivi esistenti, nell’ottica soprattutto del risparmio energetico L’attività volta all’efficientamento energetico viene attuata sia tramite progetti redatti ed eseguiti dalla direzione Servizi Tecnici sia attraverso progetti realizzati da società sportive, nell’ambito di compiti e funzioni stabiliti dalle convenzioni in essere e previsti nei nuovi bandi di concessione.
Fra gli interventi eseguiti dall’A.C. con finalità volte al risparmio energetico in questi anni si evidenziano: il montaggio dei teli isotermici presso la piscina Costoli, la realizzazione dell’illuminazione a led del palazzetto di San Marcellino, il rifacimento dell’impianto di illuminazione dei campi di calcio dell’Anconella e del Romagnoli. In fase conclusiva i lavori presso il Bocciodromo dell’Affrico, gli spogliatoi dell’Anconella, l’illuminazione della palestra di arrampicata presso il Mandela Forum e del campo di calcetto coperto di viale Malta.
Fra i progetti eseguiti dalle società sportive in questi anni si evidenziano: illuminazione a led del Mandela Forum, della palestra di atletica pesante di Rifredi, dei campi di calcio principale e secondario delle Due Strade e delle piscine Bellariva e Paganelli, interventi vari sui complessi sportivi di San Marcellino e dell’Affrico.
Adeguamento funzionale e valorizzazione degli impianti sportivi esistenti, fra i quali:
– Realizzazione di nuova pavimentazione in parquet presso il Palazzetto I.T.I. e presso la palestra Fois;
– Realizzazione del terzo pallone pressostatico presso la piscina Costoli;
– Riapertura della vasca tuffi della piscina Paganelli;
– Intervento di messa in sicurezza della copertura della palestra di atletica pesante di Rifredi;
– Ristrutturazione del Palazzetto di San Marcellino.
Sono stati effettuati numerosi interventi per la valorizzazione degli impianti sportivi. Rispetto a quelli citati a fianco si segnala:
– la realizzazione di nuova pavimentazione in parquet presso il Palazzetto I.T.I. e presso la palestra Fois, conclusa nel 2014;
– la realizzazione del terzo pallone pressostatico presso la piscina Costoli, conclusa nel 2014;
– la riapertura della vasca tuffi della piscina Paganelli ;
– l’intervento di messa in sicurezza della copertura della palestra di atletica pesante di Rifredi;
– la ristrutturazione del Palazzetto di San Marcellino conclusa nel 2015.
Proseguono interventi su ulteriori impianti. Ricordiamo, tra i principali nel 2017: i tre nuovi manti in erba sintetica nei campi calcio Anconella,Mantignano e Affrico, i lavori di ammodernamento e abbattimento barriere architettoniche al palazzetto sport Mandela, il nuovo impianto di illuminazione a led e la nuova gradinata impermeabilizzata dello stadio Gino Bozzi alle Due Strade, gli interventi manutentivi presso lo stadio Franchi, gli interventi per ottenimento Cpi e agibilità pubblico spettacolo presso impianti sportivi Galluzzo, Audace Legnaia, Velodromo, l’intervento di messa in sicurezza idraulica bocciodromo Albereta e recinzione dei campi da gioco, la ristrutturazione
e adeguamento funzionalel’impianto sportivo Affrico,la manutenzione straordinaria campo di calcio Pontormo, l’ampliamento spogliatoi
nella palestra di scherma annessa alla piscina Costoli, la demolizione esagoni e completamento sistemazioni esterne al complesso sportivo
Assi Giglio Rosso .
Avviati i lavori per la nuova palestra per la boxe nel Quartiere 2 . Eseguiti anche molti lavori nelle palestre scolastiche
quali nel 2017
– ristrutturazione servizi igienici e spogliatoi scuola Sauro Papini
• adeguamento palestra scuola Barsanti per tennis tavolo
• interventi abbattimento barriere architettoniche in edifici pubblici – Palestra scuola Barsanti: riqualificazione spogliatoi
per fruibilità diversamente abili e opere complementari
• scuola Paolo Uccello: rifacimento servizi igienici, spogliatoi e docce.
Incentivazione e coordinamento degli interventi eseguiti dalle società sportive sugli immobili di proprietà
comunale fra i quali:
– Aumento di capienza del Nelson Mandela Forum
– Esecuzione degli interventi da parte di ACF Fiorentina sullo Stadio Comunale “A. Franchi”, finalizzati
a migliorare il comfort degli spettatori, in particolare nel settore Maratona
– Trasformazione in erba sintetica del manto del campo di calcio di via del Pontormo, ad opera della
società sportiva Atletica Castello
– Ristrutturazione della palestra di atletica pesante di Rifredi ad opera della società sportiva Kodokan;
– Completamento zona ristoro dell’impianto sportivo gestito dalla società Audace Legnaia
– Ristrutturazione dei campi da gioco dell’impianto sportivo La Trave, ad opera della società sportiva UISP
Nel corso di questi anni vari sono stati gli interventi eseguiti dalle società sportive concessionarie degli impianti, coordinati dalla Direzione Servizi Tecnici. Fra essi si segnalano:
– Nelson Mandela Forum: aumento della capienza
– Stadio Comunale “A. Franchi”: interventi finalizzati a migliorare il comfort degli spettatori
– Campo di calcio di via del Pontormo: trasformazione in erba sintetica del manto di gioco
– Palestra di atletica pesante di Rifredi: completa ristrutturazione
– Impianto sportivo gestito dalla società Audace Legnaia: completamento zona ristoro
– Campo di calcio Due Strade: ristrutturazione spogliatoi e servizi tribuna principale e impianto di illuminazione campi
– Stadio Ridolfi: rifacimento manto pista
– Campo da football americano: intervento di potenziamento dell’impianto e rifacimento del manto in sintetico

Business intelligence e big data per attività di analisi ed elaborazione dati, mettendo in comune archivi amministrativi di diversa provenienza, a supporto delle decisioni e della razionalizzazione delle risorse, della trasparenza, della lotta all’evasione fiscale Nel primo semestre si sono ricevuti ed analizzati i dati degli operatori di telefonia mobile TIM e Vodafone per finalità di maggior conoscenza del territorio
Evento internazionale nel 2015 in ambito Major Cities of Europe sull’innovazione tecnologica e le smart cities Nell’ottica di intensificare la ricerca di partnership a livello europeo nei progetti di innovazione tecnologica, sia per reperire finanziamenti sia per offrire agli attori cittadini dimensioni internazionali nella realizzazione di progetti e iniziative Firenze è stata città ospite dell’evento annuale Major Cities of Europe lo scorso giugno 2016, che ha portato a Firenze 400 innovatori provenienti da 20 Paesi (da Tel Aviv, a Boston, a Copenhagen, Amburgo, Vienna, etc), e in cui la città ha mostrato i propri processi di innovazione e le soluzioni che i cittadini fiorentini possono già usare ogni giorno in città
Sviluppo applicazioni per infomobility, su sistemi interconnessi di reti di sensori e su opendata.
Sicurezza: applicazioni mobile Firenze Sicura e Progetto David. Sviluppo di sistemi GIS complessi a supporto decisionale e per la visualizzazione su mappa di cantieri e percorsi di viabilità, anche in tempo reale.
E’ stato sviluppato progetto What Works Cities con Bloomberg Philantropies su razionalizzazione dati sinistri stradali, pubblicazione in Open Data, partecipazione con associazioni di cittadini. Sempre in tale ambito si sono fatte surveys sulla utilità degli Open Data per i tecnici delle utilities e del Comune e per gli studenti alternanza scuola-lavoro 🔶