Firenze
  • Cultura
  • Sviluppo

Una città

aperta

34

Totale azioni previste

0

Realizzate

7  Molto importanti

15  Importanti

8 Meno importanti

0

in corso

2  Molto importanti

0  Importanti

0  Meno importanti

0

non realizzate

0  Molto importanti

2  Importanti

0  Meno importanti

Una capitale internazionale.

Grandi eventi, festival locali, nazionali e internazionali, musei, biblioteche ed arte contemporanea, impegno pubblico, privato e partecipazione collettiva.

+ 0 %

risorse all'Estate Fiorentina

  • istituzioni

Nell’arco del mandato è proseguita e si è rafforzata l’azione del Comune a supporto delle grandi istituzioni culturali della città.

In particolare, l’Amministrazione ha fortemente sostenuto la Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, che costituisce un’eccellenza nel panorama musicale lirico-sinfonico italiano, anche mediante azioni strategiche di carattere patrimoniale, quali il conferimento del complesso immobiliare dell’ex colonia di Montepiano nel comune di Vernio.

Nel 2015 sono state approvate le modifiche statutarie che hanno portato alla trasformazione della Fondazione della Pergola in Fondazione Teatro della Toscana, riconosciuto come teatro nazionale con relativo conferimento di parte della proprietà dell’immobile della Pergola alla Fondazione stessa per la sua patrimonializzazione.

Numero di eventi all'anno alla Biblioteca delle Oblate

2014 2015 2016 2017 2018
575 559 590 583 990
0

Media di utenti al giorno alla Biblioteca delle Oblate

  • biblioteche

Tra le azioni di valorizzazione del sistema bibliotecario

Il progetto “Grandi Oblate” per la fruizione e l’organizzazione dei nuovi spazi all’interno della biblioteca di via dell’ Oriuolo, la principale tra le 13 comunali in città con una media di circa 1.200 frequentatori giornalieri.

L’apertura della nuova sede in Oltrarno della biblioteca Thouar (2015)

Incremento degli orari di apertura di una biblioteca per quartiere, il sabato pomeriggio e di una,  l’intera giornata della domenica.

Bibliobus:  14° biblioteca cittadina: offre un servizio di 30 fermate in tutta la città.

  • musei

L’offerta museale è stata ampliata e potenziata, aumentando gli spazi e i servizi.

Con l’ apertura del Museo Novecento nel 2014 e l’ apertura degli scavi archeologici del teatro romano a Palazzo vecchio.

Con le numeroso mostre di arte contemporanea diffuse, realizzate da artisti di grande fama presso il Forte Belvedere, Piazza della Signoria, all’interno di Palazzo Vecchio, al Museo Bardini. Con le installazioni di artisti contemporanei, da maggio 2018, al Nuovo Palazzo di Giustizia, a seguito di un concorso internazionale bandito dall’Amministrazione nel 2015.

La Firenze card è stata modificata, dematerializzata e sono aumentati i musei inclusi nel circuito.

FIRENZE CARD

AnnoCard venduteMusei inclusi
nel circuito
201484.53033
2015101.43650
2016107.04072
2017121.75872
2018127.09079

 

Firenzecard è il pass museale ufficiale della città di Firenze. La card costa 85€, ha validità 72 ore dal primo utilizzo e permette di accedere una sola volta a ognuno dei musei aderenti al circuito, di visitarne le collezioni permanenti e le mostre temporanee, accedendo dagli ingressi prioritari e senza effettuare la prenotazione.

  • eventi

ESTATE FIORENTINA

Anno Soggetti
culturali
coinvolti
Importo stanziato Eventi realizzati nelle periferie
2014 83 445.000€
2015 97 450.000€
2016 120 670.000€
2017 119 767.000€ 38
2018 140 970.000€ 40

Sono stati ospitati 8 “Grandi Eventi” di portata internazionale (dal G7 della Cultura, al forum dei Sindaci “Unity in Diversity”, alle celebrazioni per il 150° anniversario di Firenze Capitale e il 750° anno dalla nascita di Dante Alighieri).

Sono stati promossi numerosissimi Festival (Festival dei bambini – Festival d’Europa (2015/2016/2017/2018) – Festival delle religioni 2017/2018 – Festival dei diritti (2017/2018)- Wired Next Fest – F-Light- Festival (annuale)- Fiera Didacta Italia 2017/2018 – Stati generali del Turismo (2017) – E-Bike Festival 2017/2018 – Festival Firenze Rocks 2017/2018).

Di particolare successo il FestivalEstate Fiorentina” che negli anni ha raddoppiato la propria dotazione a sostegno di un panorama culturale esteso su tutto il territorio cittadino (centro-periferie) ed inclusivo verso nuovi spazi e nuove iniziative.

  • spazi

Nel corso del mandato l’amministrazione ha dedicato azioni importanti per la cultura a tutti i livelli. Sono stati redatti ed approvati importanti Piani Unitari di valorizzazione architettonica, volti alla conservazione ed alla valorizzazione di sistemi urbani e complessi monumentali di eccezionale impatto e valore architettonico.

Il ruolo di “Firenze città della cultura” nel panorama europeo ed internazionale è stato valorizzato con azioni di riqualificazione e completamento di importanti centri di produzione culturale come il Teatro dell’Opera, il Forte Belvedere, il complesso di San Firenze e quello di Santa Maria Novella.

Sono stati ultimati i lavori di adeguamento del Teatro della Pergola e sono in corso di attuazione gli interventi di restauro e adeguamento di SS. Annunziata, dell’ex chiesa San Carlo dei Barnabiti, delle balaustre di Piazzale Michelangelo, ed è stata inaugurata la nuova piazza del Carmine.

Sul piano delle risorse è stata importante l’attività di fund raising: la collaborazione con le imprese e con i privati ha rappresentato uno strumento fondamentale per il potenziamento delle caratteristiche di eccellenza della città. Sono stati finanziati con risorse provenienti da privati  progetti anche di enorme rilievo quali il restauro della fontana del Nettuno, il restauro del ciclo pittorico e del soffitto ligneo della Sala degli Elementi in Palazzo Vecchio, il restauro delle balaustre del piazzale Michelangelo.

0 milioni €

investimenti privati a sostegno di iniziative di restauro

  • artigianato

Firenze è città dell’artigianato e il Comune sta lavorando al dossier di candidatura per la rete delle città creative dell’Unesco. Fanno da sfondo a tutti gli interventi il Regolamento UNESCO (approvato nel 2016 e aggiornato nel 2017 e 2018) e il nuovo “Piano di gestione del Centro Storico-Patrimonio Mondiale UNESCO” (33 progetti, 132 indicatori di monitoraggio e 32 soggetti coinvolti) quali strumenti in grado di armonizzare, attraverso i valori della cultura e del dialogo, le scelte fatte dall’Amministrazione e dalle altre istituzioni verso un approccio integrato alla tutela e la conservazione del patrimonio culturale coniugando le esigenze di sviluppo socio-economico sostenibile del territorio.

E’ stato riattivato il centro del Vecchio Conventino, quale luogo eletto alla produzione, promozione e valorizzazione dell’artigianato artistico e avviato il progetto “Officina Creativa” con progetti volti a fornire servizi (specie nel campo della formazione digitale) e nuove opportunità di internazionalizzazione e promozione del settore artigianato.

E’ stata avviata una collaborazione con il Mercato Metropolitano di Londra per offrire agli artigiani uno spazio di promozione all’estero dei propri prodotti.

 

  • turismo
  • Nuova piattaforma promozionale “Destination Florence(2017)
  • Campagna #EnjoyRespectFirenze per promuovere un Turismo sostenibile e consapevole e valorizzare di luoghi meno frequentati (2018)
  • Experience Florence (progetto per l’accoglienza turistica e la sostenibilità dei flussi finanziato dal Mibact)
  • Inaugurazione dei nuovi servizi di accoglienza e informazione turistica (Nuovo Info Point Stazione, Servizio E-LIS, Call Center)
  • Implementazione dell’Osservatorio Turistico di Destinazione per l’analisi degli impatti
  • Approvazione del nuovo “Regolamento per la tutela delle attività storiche” al fine di salvaguardare la presenza di queste attività in città e promuoverle all’interno di itinerari turistici
  • Costituito l’ambito turistico fiorentino con altri 17 Comuni dell’area metropolitana, così come previsto dalla normativa regionale, e ciò al fine di allargare i confini turistici della città e promuoversi congiuntamente ad altre aree del territorio meno battute dai flussi turistici
  • Firmato un protocollo di intesa con Università di Firenze, Camera di Commercio e Città Metropolitana al fine di condividere obiettivi e strategie per promuovere il turismo congressuale e aumentare la qualità del turismo. A seguito del Protocollo è stato pubblicato un bando per individuare un soggetto che per 5 anni promuova la “Firenze sconosciuta” al fine anche della delocalizzazione dei flussi
  • Promozione del turismo lento attraverso la valorizzazione dei cammini
  • Lancio della App “Firenze Game” per bambini e ragazzi al fine di far conoscere la storia di Firenze attraverso il gaming
  • Mappatura di itinerari turistici accessibili per disabili e promozione
  • Utilizzo degli strumenti digitali per la delocalizzazione dei flussi (con il progetto PON-metro, realizzazione di una app che consente di avvisare il visitatore in tempo reale delle zone più congestionate della città, suggerendo percorsi alternativi).

N. PRESENZE STRUTTURE RICETTIVE

20142015201620172018
8.684.9349.215.0389.425.74410.202.87610.503.280

 

Fatto in più

Il Masterplan Cultura, approvato con la deliberazione di Giunta comunale n. 695 del 31.12.2018, contribuisce a definire un nuovo volto della città.

Con tale atto di indirizzo, l’Amministrazione ha inteso mettere la cultura al centro della sua azione individuando un totale di 16.000 mq di spazi comunali da dedicare alla cultura in sei diversi contenitori.

Secondo quanto previsto nel Masterplan, nel complesso di Santa Maria Novella sarà ospitato il Gabinetto Vieusseux, che così libererà sia l’attuale sede di Palazzo Strozzi, all’interno della quale sarà possibile dedicare più spazi alle grandi mostre; sia l’archivio di Palazzo Corsini Suarez di via Maggio, dove si renderanno disponibili locali per attività istituzionali del Comune. A fianco dei 3000 mq dedicati al Gabinetto Vieusseux, sempre all’interno del complesso di Santa Maria Novella, 4000 mq saranno dedicati a progetti di housing sociale assegnabili tramite bando soprattutto a giovani coppie e famiglie in difficoltà economica. Ulteriori spazi saranno invece destinati, tramite bando di valorizzazione, ad attività formative e legate all’innovazione. Il complesso di San Firenze, dove è attualmente ospitata la Fondazione Zeffirelli (Centro Internazionale delle Arti e dello Spettacolo), sarà riorganizzato e ospiterà al suo interno la Fondazione di Andrea Bocelli, che attiverà un progetto legato alla musica, mentre altri spazi saranno oggetto di concessioni di valorizzazione per sviluppare progetti legati alle arti performative. Il Masterplan prevede anche l’ampliamento del Museo Novecento e la rifunzionalizzazione dell’ex teatro dell’Oriuolo.

Cultura per i giovani

Ha preso avvio dal 1° gennaio 2019 l’iniziativa che prevede l’accesso gratis ai musei civici  tutti i lunedì, per i giovani cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 annii. Rientrano nell’iniziativa: Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci e Fondazione Salvatore Romano. Ulteriori iniziative  hanno coinvolto la Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e la Fondazione dell’Orchestra Regionale della Toscana.

Impatto su

Le azioni di questo indirizzo hanno avuto impatto sui seguenti ambiti tematici

# economia

85%

# ambiente

18%

# sicurezza

6%

# mobilità

6%

# servizi

35%

Vuoi saperne di più?

Obiettivo precedente

Una città diffusa

Obiettivo successivo

Una città rigenerata